Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il consorzio della Locride, il vescovo e la griffe “Cangiari”

Un consorzio sociale (Goel), un vescovo (Bregantini) e un terra martoriata dalla 'ndrangheta (Locride). Da questo mix nel 2009 è nata la griffe Cangiari (è dialetto calabrese e significa cambiare). Qui ne parliamo perché alla prossima edizione di «Milano Moda Donna», il brand di moda etico e sociale nato dal gruppo cooperativo Goel  (http://www.consorziosociale.coop/chi_siamo) lancia il suo e-commerce: «Cangiari Store».

Questa sì che è una santa alleanza: "contro la disoccupazione e per il cambiamento, con l'intenzione di creare un sistema che si contrapponga al sistema che ostacola uno sviluppo del territorio fondato sulla giustizia sociale ed economica", si legge sul sito di Goel. Il consorzio ha come missione "il cambiamento socio-economico della Locride e della Calabria” e riconosce nell'impresa sociale il principale strumento di produzione di tale cambiamento. Veramente in gamba. Quanto sono forti questi calabresi.