Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Renzi, Farinetti e il progetto per il Sud Italia

E' passata poco meno di una settimana dalle dichiarazioni in tv di Oscar Farinetti, patron di Eataly, durante la trasmissione di Andrea Scanzi (Reputescion) su La3. Del turismo si è già detto: Farinetti vorrebbe trasformare tutto il Mezzogiorno in un  unico grande Sharm El Sheikh. Sul tema turismo non entro. Mi interessa la seconda parte del ragionamento di Farinetti che poi è la fondamentale premessa: "Il problema per cui non vengono le multinazionali a investire al Sud ha un nome solo: la mafia''

Non è proprio così perché ci sono zone del Mezzogiorno dove le multinazionali ci sono e la mafia non c'è. Ma qui vogliamo stare sul problema mafie, al plurale, come sottolinea giustamente Don Ciotti, uno che ha dato un futuro a tanti giovani del Sud grazie ai prodotti di Libera. Dunque le mafie: vorremmo sentire dal Governo Renzi il progetto per il Sud. Come combattere le mafie e finalmente liberare il Mezzogiorno dalla morsa asfissiante. 

Dalle cronache si è letto di incontri fra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Del Rio, e il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Nicola Gratteri. Il magistrato calabrese è forse il maggior esperto di 'ndrangheta ed ha già esposto chiaramente cosa fare per debellare il Sud dalle mafie (su Presadiretta, Rai3, http://www.youtube.com/watch?v=TvTMfO2Sroc).

Giovanni Falcone diceva che "la mafia è un fenomeno umano e come tutti i fenomeni umani ha un principio, una sua evoluzione e avrà quindi anche una fine". Compatibilmente con tutte le tappe della Renzieconomics, si potrà a un certo punto affrontare anche questo problema?