Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Finanziamenti europei, la Sardegna punta sull’edilizia sostenibile (strategia S3)

Edilizia sostenibile. E’ la scommessa della Regione Sardegna che ha individuato una strategia ben precisa nella programmazione dei fondi europei 2014-2020. «Crediamo fortemente in una Regione che sia sostenibile dal punto di vista energetico ma anche nel campo dell’edilizia. Oggi parliamo di bioedilizia, e il settore pubblico ha una grande responsabilità perché è il committente di gran parte dei lavori pubblici e allo stesso tempo detta le regole per i lavori privati»: a parlare oggi nel corso di un convegno, a Cagliari, è stato Raffaele Paci,  vicepresidente della Regione Sardegna e assessore della Programmazione e del Bilancio.
Con la strategia di “Specializzazione Intelligente S3”, la Regione Sardegna si è posizionata nell’ambito della cosiddetta «bioeconomia». Temi centrali di questo indirizzo strategico sono l’energia e l’edilizia sostenibile, affrontati nel piano energetico ambientale regionale di recente approvazione. Paci ha spiegato di aver puntato sull’economia sostenibile “e infatti anche sul palcoscenico mondiale di Expo ci siamo presentati con i pannelli per la bioedilizia, dicendo così chiaramente dove vogliamo puntare. Vogliamo una Sardegna totalmente carbon free e lavoriamo con grande impegno in questa direzione”.