Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Maria Falcone: “Riina junior in tv? Nata cosa buona da una cattiva”

La sorella di Giovanni Falcone, Maria, torna sul tema della puntata in tv di Porta a Porta con la presenza di Riina junior. Giusto che lo faccia, in ricordo del fratello che ha perso la vita per mano della mafia: era un magistrato, faceva il suo dovere ed è stato ucciso dai mafiosi. Però la signora Maria vede anche un lato positivo dopo le polemiche sul figlio di Riina: “Sembrerà assurdo, ma invece tutta questa faccenda ha finito per essere un fatto positivo perché la reazione della gente, della società civile, è stata talmente forte e attenta che mi ha incoraggiato a dire ‘allora quello che abbiamo seminato lo stiamo raccogliendo”.  E ancora: “Debbo dire che da una cosa cattiva è nata una buona: la consapevolezza degli italiani di quanto sia importante la lotta alla mafia”.
 
Davanti agli studenti della Scuola Superiore di Catania, Maria Falcone a proposito di Riina jr in tv ha anche detto che “Giovanni si sarebbe arrabbiato tantissimo. Si è permesso ad un delinquente figlio di delinquente di dare dei segnali tremendi: e questo Vespa non lo doveva fare. Non conosce la mafia, non sa quali sono le sue ottiche, i suoi segnali, le cose che riesce a dire”.