Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le aziende della green economy vincono in Campania, Sicilia e Puglia (GreenItaly2016)

GreenItaly 2016 è il rapporto di Fondazione Symbola e Unioncamere, giunto alla settima edizione che misura la forza della green economy nazionale. Spinto da export e innovazione, il fatturato è aumentato, fra 2014 e 2015, nel 25,9% delle imprese che investono green, contro il 16,8% delle altre. Percentuali che nel manifatturiero salgono al 35,1% contro il 21,8%.

Per il Mezzogiorno è questo il settore su cui puntare in futuro visto anche le buone posizioni raggiunte da alcune regioni meridionali. Infatti sono molte le imprese green nelle regioni del Nord, ma la loro presenza è diffusa in tutto il territorio nazionale. La Lombardia è la regione con il più alto numero di imprese eco-investitrici, ne conta 69.390, quasi un quinto del totale nazionale; seguono il Veneto con 37.120 unità, il Lazio con 33.630 imprese green, l’Emilia-Romagna a quota 33.010 e la Toscana con 29.160. Quindi troviamo il Piemonte con 28.480: dal settimo posto in poi ci sono tre regioni del Sud ovvero Campania (26.910),  Sicilia (23.630), Puglia (23.330).