Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il vescovo di Monreale e il divieto ai mafiosi di essere padrini o madrine nei battesimi

Risultati immagini per vescovo monreale

«Tutti coloro che, in qualsiasi modo deliberatamente, fanno parte della mafia o ad essa aderiscono o pongono atti di connivenza con essa, debbono sapere di essere e di vivere in insanabile opposizione al Vangelo di Gesù Cristo e, per conseguenza, alla sua Chiesa». E’ quanto leggerete nel decreto dell’arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi, in allegato al pezzo del collega del Sole24Ore Roberto Galullo (Fuori dai battesimi i padrini mafiosi).

“Il decreto datato 15 marzo – scrive Galullo – e appena pubblicato sul sito della Diocesi di Monreale (Palermo) mette nero su bianco, appunto, quel “chiarimento” di cui ancora oggi, in Sicilia e non solo, hanno bisogno pastori e greggi della Chiesa: i mafiosi non possono fungere né da padrini né da madrine nel corso dei battesimi”.

Un immenso grazie a monsignor Pennisi