Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sardegna, i cinque comuni con la spesa più bassa per il personale (fonte Openopolis)

Sardegna – Veduta

Sul sito www.openopolis.it si possono trovare tanti e numerosi dati. Qui in particolare ci vogliamo occupare della spesa per il personale nei comuni del Sud Italia e partiamo dalla Sardegna. “Senza i dipendenti comunali le amministrazioni locali non potrebbero svolgere le loro funzioni fondamentali – si legge nel sito openopolis -. Ovviamente, bisogna tenere conto anche dell’entità di questa spesa per valutare i “margini di manovra” di un comune”. E viene aggiunto: “Per queste ragioni, per ogni amministrazione il suo personale è uno degli asset fondamentali sia per la gestione ordinaria sia per mettere in pratica le scelte degli organi politici. Ovviamente, c’è un equilibrio di cui tenere conto, dal momento che quella per il personale è in buona parte una spesa fissa e ricorrente. Perciò, quanto maggiore è la sua entità, quanto più il comune avrà i margini ristretti nelle politiche di bilancio”.

Noi abbiamo deciso di fotografare, per ciascuna regione del Sud, i 5 Paesi con la spesa per il personale più bassa rispetto al loro bilancio. I dati sono del 2014: qui sotto i 5 comuni sardi dove spicca Villa San Pietro, in provincia di Cagliari, dove la spesa per dipendenti pesa soltanto per il 10,60% sul bilancio. Seguono Tergu, Buddusò, Carloforte e Torpé. Nei prossimi giorni la classifica anche delle altre regioni del Mezzogiorno.

 

Paesi Provincia Indicatore spesa per il personale 2014 (in %)
Villa San Pietro Cagliari 10,60
Tergu Sassari 10,62
Buddusò Olbia-Tempio 12,03
Carloforte Carbonia-Iglesias 12,66
Torpè Nuoro 13,51