Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

I record del parco archeologico di Paestum

Pompei ma non solo. Anche il sito archeologico di Paestum ha registrato un record. Ventidue per cento di visitatori in più e 34 per cento di incassi in più nei primi sette mesi del 2017 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Sono i numeri forniti ieri 3 agosto dal direttore Gabriel Zuchtriegel. “Sono fiero – ha dichiarato Zuchtriegel – del lavoro che la squadra di Paestum sta svolgendo, con il sostegno del Mibact, degli Enti locali, della Regione Campania, di associazioni,  scuole, università, donatori e imprese. Credo che abbiamo smentito non pochi pregiudizi sulla Pubblica Amministrazione, lavorando con grande entusiasmo ed efficacia. Al centro del nostro percorso sta comunque la qualità; la quantità viene dopo”.

Tra le iniziative che hanno incassato il successo maggiore, i “Venerdì dei depositi”, appuntamento settimanale che offre ai visitatori la possibilità di visitare i magazzini del museo: 2mila, finora, le persone che hanno potuto ammirare tesori antichi finora non visibili. Ma Zuchtriegel sottolinea anche altre iniziative. “Ritengo molto positivo il fatto che con l’abbonamento ‘Paestum Mia’ siamo riusciti a riportare la gente del territorio nei templi:  con 15 euro si entra tutto l’anno, aperture serali e rassegna musicale incluse – prosegue il direttore – Finora 1.400 abbonamenti fatti; nella media la gente entra almeno due volte. E chi vuole sentirsi ancora più vicino a noi, può aiutarci con 50 euro all’anno adottando un blocco delle mura, godendo di vari benefit”.

Risultati immagini per paestum wikipedia