Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Università Orientale di Napoli, l’ateneo del Sud più meritevole di bonus

L'Orientale di Napoli scala le classifiche e si piazza al 18mo posto su 54 atenei italiani: è il primo del Sud nella speciale graduatoria di incentivi versati ai poli universitari per qualità di ricerca e didattica. La classifica di oggi (venerdì 14 gennaio) è a pagina 35 del Sole24Ore.

Meno famosa dell'altra università partenopea (la Federico II, nella parte bassa della graduatoria suddetta), l'Orientale  è gettonatissima per gli studi in lingue asiatiche. Basta dare un'occhiata a questo elenco:  http://www.iuo.it/index2.php?content_id=856&content_id_start=1&IdDipartimento=1. Cinese e hindi (India). E ancora turco e indonesiano. Sono lingue che rappresentano quattro delle economie emergenti più  forti a livello internazionale. Chi le studia ha di sicuro qualche chance in più per trovare lavoro. Anche al Sud.

  • Irene Tortorella |

    L’Orientale è il cuore di Napoli, del sud, della nostra cultura crocevia di popoli e umanità.

  • Iain Chambers |

    Anche noto al livello internazionale per i suoi studi culturali e postcoloniali, ovvero un approccio interdisciplinare e interculturale alla problematiche delle culture e delle storie moderne.

  • Vitaliano D'Angerio |

    E hai trovato subito lavoro dopo la laurea?

  • elisabetta |

    l’Orientale ha una tradizione antichissima e fin da 1700 si studiavano le lingue orientali presso il collegio dei cinesi. Si possono imparare quasi tutte le lingue del mondo, incluso il copto, il macedone, le due lingue etiopi, quelle sub-sahariane, il sanscrito, ecc. Ovviamente questi corsi di laurea non sono frequentatissimi, ma mi auguro che la scure della gelmini non decapiti questo meraviglioso centro internazionale dove ho avuto la fortuna di laurearmi in arabo nel 1988

  Post Precedente
Post Successivo