Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’ateneo della Basilicata primo in Italia ad offrire interpreti della lingua dei sordi a universitari non udenti

Un esperimento. Comunque un'iniziativa importante. L'università della Basilicata, con l'aiuto della Regione,  fornirà un servizio di supporto agli studenti non udenti. Quindici interpreti della lingua dei sordi (Lis) affiancheranno, per ora soltanto nelle materie umanistiche, i ragazzi che avranno bisogno di un aiuto.

Forse l'iniziativa  verrà estesa anche ai corsi scientifici. E' comunque un esperimento all'avanguardia che, a quanto pare, viene realizzato nel mondo soltanto nell'università di Washington. Alla Regione Basilicata (che ha firmato un protocollo d'intesa con l'ateneo di Potenza) costerà 120mila euro. Per gli studenti universitari non udenti sarà un vera svolta. Urrah per i lucani.

  • Massimo Boschi |

    Iniziativa molto interessante che va al di là del merito. Un esempio concreto di come investire denaro nella scuola e per offrire soluzioni innovative. Finalmente importiamo dagli USA non solo le serie tv

  Post Precedente
Post Successivo