Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Si chiama Arin: è l’acqua di Napoli che genera profitti

Si chiama Arin ed è la società pubblica di Napoli che gestisce l'acqua potabile del capoluogo partenopeo oltre che di quattro province campane (Benevento, Caserta, Avellino e appunto Napoli). La notizia è che nel '95 l'azienda idrica perdeva 250 miliardi di lire. Oggi,  società per azioni, Arin registra un utile di circa 4 milioni di euro.

Non solo. Sta completando il nuovo acquedotto del Serino (500 milioni di euro). Ed in aggiunta, extra core business, sta investendo (18 milioni) in impianti fotovoltaici e biomasse. Se l'azienda napoletana per la raccolta rifiuti (Asìa) prenderà la stessa strada, forse Napoli potrà finalmente diventare una città normale. Che ne pensate? 

  • Vitaliano D'Angerio |

    Ciao, se ti interessa, posso raccontarti la mia esperienza diretta. Per 25 anni ho bevuto quell’acqua e sono vivo e vegeto. Idem per i miei genitori e amici che continuano a berla. Nessun timore è buona!
    Ciao

  • YELLOW13 |

    Non dubito degli utili di Arin.
    Avrei qualche perplessità a bere quell’acqua: troppi e troppo gravi sono i segnali negativi che provengono dalle società pubbliche di quella zona.
    Spero naturalmente di sbagliarmi.

  Post Precedente
Post Successivo