Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’appello al Sud dell’attore-sceneggiatore Gregorio Calabretta

"Se due genitori al proprio figlio gli urlano sempre che è cretino, il ragazzo alla fine finirà per convincersene. Così i mass media col Sud: siamo presenti solo per episodi e circostanze negative. Quello che rattrista è che stanno per convincere anche noi stessi che qua tutto è negativo. Così anche noi parliamo poco delle positività e molto di più delle negatività che pure non mancano". Parola di Gregorio Calabretta, attore e sceneggiatore, originario di Stalettì, costa jonica calabrese.

Ha scritto al blog "Benvenuti al Sud" commentando la storia del giudice Scopelliti. Il suo commento però mi è sembrato la sintesi di quello che dovrebbero fare i meridionali: consapevolezza dei propri limiti ma anche coscienza di tanti pregi e potenzialità che possiede il Mezzogiorno.

Grazie Gregorio per avercelo ricordato.