Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gli imprenditori che denunciano il racket esenti dalla tassa camerale: accade a Reggio Calabria

Iniziativa della Camera di commercio di Reggio Calabria contro il racket. Gli imprenditori che non si piegheranno e denunceranno invece le estorsioni, avranno l'esenzione dal pagamento del diritto annuale.  Goccia nel mare? Forse. Ma anche un segnale forte. Ci sono già i nomi dei primi a godere del beneficio.

Ad ottenere l'agevolazione saranno Tiberio Bentivoglio, comproprietario insieme alla moglie della «Sanitaria  Sant'Elia» di Reggio Calabria; Salvatore d'Amico, titolare dell'Informatica d'Amico» di Reggio Calabria; Filippo Cogliandro,  chef e proprietario del ristorante «L'Accademia» di Lazzaro. 

 Sono tre imprenditori reggini simbolo della lotta contro le 'ndrine che impongono il pizzo, segnalati da Libera (Don Ciotti) e promotori di «Reggio libera Reggio-La libertá non ha pizzo», un'associazione che si oppone al racket e alla 'ndrangheta.