Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bonus fiscale del 50% sui costi salariali per chi a Sud assume lavoratori “svantaggiati”

Arriva per il Sud Italia il bonus fiscale del 50% dei costi salariali.  L'agevolazione è per i datori di lavoro che assumono a tempo
indeterminato, tra il 14 maggio 2011 e il 13 maggio 2013, personale
«svantaggiato» o «molto svantaggiato» in Abruzzo, Basilicata,
Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Lavoratore svantaggiato: chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi; chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale; i lavoratori che hanno superato i 50 anni di età; chi vive solo con una o più persone a carico; i lavoratori occupati in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna (che risultano da apposite rilevazioni Istat); chi è membro di una minoranza nazionale. 
  

Lavoratore molto svantaggiato:  i lavoratori privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

In cosa consiste il bonus: Il credito d'imposta spetta nella misura del 50% dei costi salariali sostenuti nei dodici mesi successivi all'assunzione per ciascun lavoratore svantaggiato e nei ventiquattro mesi successivi
all'assunzione per ogni lavoratore molto svantaggiato.