Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Start up, Pubblica Amministrazione e Ricerca: 250 milioni in arrivo per il Sud Italia

Start up, Pubblica Amministrazione e Ricerca: arrivano 250 milioni  per interventi in grado di sostenere la competitività delle imprese e il sistema della ricerca pubblica e privata nel Mezzogiorno. I  ministeri dell'Istruzione e dello Sviluppo economico hanno infatti messo a punto tre bandi del valore complessivo di 256,5 milioni dedicati a questi temi.

Il primo dei tre bandi è destinato al potenziamento infrastrutturale del sistema della ricerca: obiettivo principale del bando (scade il 3 aprile), che ha come aree di intervento le 4 regioni della Convergenza (Puglia, Campania, Sicilia e Calabria) e che può contare su un finanziamento di 76,5 milioni, è individuare nuovi investimenti e iniziative in grado di sostenere lo sviluppo del sistema della ricerca e dell'istruzione, attraverso il potenziamento delle strutture di servizio.
  

Il secondo bando, che si apre ora e chiude il 28 giugno, è dedicato alla P.A. come fattore di innovazione e prevede 150 milioni per favorire la ricerca e lo sviluppo di soluzioni e servizi innovativi di pubblica utilità, al momento non presenti sul mercato. Queste risorse saranno impiegate attraverso lo strumento dei bandi pre-commerciali, a cui potranno partecipare tutte le amministrazioni pubbliche delle Regioni Convergenza (Puglia, Campania, Sicilia e Calabria).
 

 Il terzo bando, infine, è dedicato ai progetti per il sostegno di start-up: il bando (vale 30 milioni ed è aperto per 60 giorni dal 13 marzo) ha l'obiettivo di sostenere la competitività delle imprese, in particolare delle micro, piccole e medie imprese delle regioni della Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia), attive da meno sei anni (star up o spin-off), in collaborazione con università, centri di ricerca, amministrazioni pubbliche e grandi imprese.