Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il primo investimento per il Sud è nella “sicurezza”: lo disse Nicola Gratteri il 17 luglio 2007

Oggi, lunedì 25 novembre 2013 è un giorno importante per il Mezzogiorno d'Italia. Si torna a parlare di Sud sulle prime pagine dei giornali: presentazione di libri, Terra dei fuochi, ex funzionari statali che scrivono volumi sui problemi del Meridione. Bene siamo tutti contenti che finalmente il Mezzogiorno sia tornato al centro del dibattito nazionale.

Ma voglio ricordare una data, un giornalista e un magistrato: il 17 luglio 2007, il giornalista Rai, Riccardo Iacona, intervistava il magistrato Nicola Gratteri, calabrese e specializzato sulla ndrangheta. Ebbene, Gratteri in quell'intervista (http://www.youtube.com/watch?v=KIZKwF1mQYU&list=PLA139DB0FDE638946&index=1) spiegava che il primo e più importante investimento nel Sud Italia era nella SICUREZZA. E quindi: mezzi e strumenti per investigatori e magistrati. Se non si debella la criminalità organizzata è difficile infatti fare business nel Mezzogiorno.

L'appello fu lanciato ben 6 anni fa: Gratteri è un pragmatico, se  richiesto, potrebbe anche quantificare la cifra necessaria per sconfiggere la criminalità organizzata. Al Governo Letta, ai futuri candidati alle primarie del PD e del centrodestra, all'Europa chiediamo di fare questo: un Sud senza criminalità è un investimento per tutti.

Grazie