Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Per fortuna del Sud Italia, ci sono persone come Don Ciotti

Stamattina ho sentito per radio un’intervista a Don Ciotti, fondatore di Libera, l’associazione che gestisce alcuni beni confiscati alle mafie creando lavoro e reddito per molti giovani. Niente lagne, Don Ciotti ha soltanto chiesto leggi e provvedimenti chiari contro mafia, ndrangheta e camorra. La lotta alle mafie deve diventare  la priorità per l’Italia e soprattutto per il Sud “perché le mafie rubano la speranza del futuro e del lavoro alle persone e soprattutto ai giovani”.

Il Mezzogiorno deve chiedere una sola cosa a Governo e politici: collaborazione per combattere la criminalità organizzata. Nient’altro. Bisogna bonificare il territorio dai criminali che taglieggiano, chiedono il pizzo e soffocano la libera impresa. E’ l’unica cosa di cui ha bisogno il Mezzogiorno: tutto il resto, la gente del Sud è capace di farlo da sola.

Grazie don Ciotti