Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sicilia fuori dalla recessione dopo sette anni, lo certifica Bankitalia

Niente trionfalismi ovviamente. Sarebbero fuori luogo. Però se c’è una buona notizia anche per la Sicilia, è giusto metterla in evidenza. Dopo sette anni consecutivi di recessione, l’economia siciliana mostra, nella prima parte del 2015, segnali «di stabilizzazione del ciclo»: lo ha spiegato stamane il direttore della sede palermitana di Bankitalia Antonio Cinque. L’istituto centrale dunque ha certificato che la Sicilia è finalmente uscita dalla crisi. E’ un inizio. Un primo passo. «Non possiamo ancora definire in ripresa l’economia siciliana ma sicuramente, per la prima volta dopo sette anni, non siamo più in recessione – ha dichiarato Cinque – C’è un maggiore ottimismo da parte delle imprese soprattutto quelle più grandi e orientate all’export e alcuni settori, come turismo e filiera agroalimentare, fanno registrare dati positivi
In base al sondaggio congiunturale svolto tra settembre e ottobre, il manifatturiero ha registrato un andamento reddituale e un fatturato migliore rispetto allo scorso anno, «soprattutto per le imprese di maggiore dimensioni e per quelle più votate all’export». L’attività di spesa in conto capitale rimane «debole anche se registra qualche segno di attenuazione del calo». Diminuiscono nel complesso le esportazioni ma «al netto dei prodotti petroliferi si è realizzata una crescita che ha riguardato molte tipologie produttive, tra cui la chimica e l’agroalimentare». Miglioramenti del tono congiunturale si registrano anche nel terziario, in particolare nel commercio e nel turismo dove è proseguito il trend di crescita delle presenze e della spesa effettuata dai viaggiatori stranieri.