Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il crowdfunding di Wwf Italia e degli alunni di Mosso per acquistare l’isola di Budelli

La storia ha già raggiunto le prime pagine dei giornali. Stiamo parlando dell’iniziativa della classe II B della scuola secondaria di I grado di Mosso, in provincia di Biella, che ha lanciato un’azione di raccolta fondi per l’acquisto dell’isola di Budelli. Qui ci vogliamo tornare per due motivi. Il primo è che gli studenti piemontesi hanno scelto Wwf Italia come partner dell’operazione. Il secondo motivo è proprio le modalità della raccolta fondi: che avviene attraverso il crowdfunding (qui il sito dei ragazzi per chi voglia aderire).
Ieri mattina, 7 marzo, è stato siglato dalla presidente Wwf Italia Donatella Bianchi, dal direttore generale Gaetano Benedetto e dalla dirigente scolastica di Mosso, un protocollo d’intesa puntando su pochi e chiari principi: conservazione, ecosostenibilità ed educazione ambientale. La raccolta fondi avverrà attraverso la piattaforma Produzioni dal basso già individuata dai ragazzi. Il Wwf Italia, a sua volta, sosterrà e promuoverà la campagna con tutti i mezzi a disposizione, fungendo da vera e propria cassa di risonanza. L’obiettivo del Wwf è di raccogliere i soldi necessari per presentarsi alla prossima asta. E allora grazie ai ragazzi di Musso e grazie al Wwf per la campagna pro Budelli (e grazie anche al crowdfunding).
8118_136_boxcartina