Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Grazie al vescovo di Locri che ha rifiutato soldi sospetti donati alla Chiesa

“La parrocchia restituisca i soldi “offerti” dai mafiosi e “a casa” il consiglio pastorale di un’altra parrocchia che ha criticato la linea anti ’ndrangheta dei vescovi calabresi. Sono le due forti decisioni prese nei giorni scorsi dal vescovo della diocesi di Locri-Gerace, monsignor Franco Oliva. Scelte nette, che coinvolgono sia i parroci sia il laicato, che invitano la comunità a una maggior collaborazione coi suoi pastori”.

E’ l’inizio del pezzo apparso oggi sull’Avvenire. Volevo dire grazie a monsignor Oliva, vescovo di Locri e Gerace. E’ grazie a sacerdoti come lui che la Chiesa cattolica può dare una grande mano al Mezzogiorno nella lotta alle mafie e soprattutto alla cultura mafiosa. Grazie Don Franco.