Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
ansamarcianise

Marcianise: la Terra dei fuochi brucia ancora. A quando una mappa dei depositi?

La Terra dei fuochi continua a bruciare. Ci sono fiamme oggi anche nel deposito di Marcianise:  il coraggioso sindaco, Antonello Velardi ne aveva disposto la chiusura con un’ordinanza lo scorso luglio. Aumenta l’inquinamento. Ormai è emergenza e non solo in Campania. Anche a Milano due settimane fa è andato in fiamme un deposito di rifiuti con conseguenze pesanti per tutto il Milanese.

Trovare una soluzione per la Terra dei fuochi è stato uno dei primi impegni del ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Misure legislative sono state già prese ma a quanto pare non bastano. A parte un inasprimento delle pene per chi provoca questi incendi, bisognerebbe avviare un censimento e una messa in sicurezza definitiva dei siti. Sarà una fissazione dell’autore di questo blog, ma per risolvere il problema anche dal punto di vista finanziario, un green bond di Stato sarebbe l’ideale.

Il BTp green è stato caldeggiato in più occasioni dall’authority dei mercati finanziari (Consob). Certo in  giorni di spread sopra i 300 punti è difficile affrontare tali temi. Eppure, prima o poi, sarà necessario fare una profonda riflessione.