Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
sarto

La sartoria partenopea in Borsa. Finalmente una Napoli fuori dai luoghi comuni

Fare un giro sul sito web di Borsa Italiana e trovare un articolo, nella sezione lifestyle, sulla sartoria napoletana. Sono storie famose: sul Sole24Ore e su IL, il maschile del gruppo 24Ore, i sarti di Napoli hanno avuto già modo di raccontare e descrivere la loro arte.

E’ una sorpresa invece trovarli anche sul sito di Borsa Italiana: da Kiton a Gino Cimmino, da Barba a Mario Santangelo fino alla startoria Finamore. Sono citati soltanto alcuni tra i più bravi sarti di Napoli. E poi, nel finale dell’articolo, viene ricordato uno dei simboli della sartoria napoletana, conosciuto in tutto il mondo: la cravatta Marinella.

Chissà se qualcuno di questi grandi marchi un giorno sbarcherà a Piazza Affari, sul listino milanese al fianco di altri grandi marchi della moda italiana. Finalmente una Napoli produttiva, creativa ed efficiente che affronta la sfida dei mercati finanziari. Fuori da tutti i luoghi comuni. Chissà…