Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
puglia

Smart working e Pubblica amministrazione: il consiglio regionale della Puglia primo a sperimentarlo

Lavoro agile o, come dicono gli inglesi, smart working. Il Consiglio regionale della Puglia sarà il primo in Italia a sperimentare questa modalità di lavoro. I dipendenti che hanno presentato domanda entro il 26 luglio scorso, rispondendo all’apposito bando, potranno accedere al percorso che li porterà a lavorare senza vincolo di luogo e orario, fino ad un massimo di 6 giornate al mese.

Obiettivi prefissati

“Lavorare in modo dinamico, nel rispetto degli obiettivi prefissati, lavorare meglio, con tempi e luoghi di lavoro subordinato flessibili nell’ottica della conciliazione vita-lavoro”: è così che si possono riassumere, secondo il presidente Mario Loizzo, le idee guida del lavoro agile. “Il consiglio regionale – ricorda Loizzo – è l’unica Assemblea legislativa regionale ammessa alla sperimentazione pilota a livello nazionale nell’ambito del Progetto Lavoro Agile per il futuro della Pubblica amministrazione”.

Giornate di studio

Si terranno giornate di approfondimento del tema del lavoro agile in Puglia e l’incontro è stato promosso dal dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri insieme al Consiglio regionale della Puglia. Previsto un convegno istituzionale e due workshop per riflettere e sensibilizzare sui nuovi modelli organizzativi per il lavoro del futuro, nel settore pubblico e in quello privato